Bio Bio Gelato
Franchising gelaterie, rivoluzione? Unilever acquisisce Grom
Articolo pubblicato in data 5 ottobre 2015

FRANCHISING GELATERIE

 

Perché i portabandiera di Crema come una volta hanno dovuto passare il testimone ai colleghi Oltremanica di Unilever? Cerchiamo di analizzare le ragioni che hanno portato il colosso alimentare ad acquisire il brand GROM.

Semplicemente per una ragione di numeri legati al ex classico franchising gelaterie, trasformato in business multi categoria e oltre frontiera.

L’articolo di Roberta Amoruso del Messaggero parla molto chiaro ed evidenzia in primo piano l’importanza dei numeri che già da qualche anno mettevano in primo piano l’insufficienza della buona dose di rischio e il coraggio imprenditoriale dei due giovani imprenditori piemontesi (ormai ben al di lá del classico modello di franchising gelaterie) per mantenere in piedi una catena di 67 negozi partendo da 65.000 euro.

Federico Grom, ex analista finanziario, e Guido Martinetti, enologo, avevano bisogno di capitali freschi per mettere una toppa alle perdite (4 milioni in due anni), senza contare i numeri ancora da approvare al 30 settembre 2015, e per sostenere gli investimenti messi in cantiere senza crollare.

Criticità dovute a un netto allargamento di frontiere e di dimensionamento (dal semplice franchising gelaterie) a una realtà allargata a nuovi gusti alla frutta, a gelati confezionati, cercando lo sviluppo di nuove linee di prodotto a partire da quelli da forno.

In merito al fatturato la realtà parla di una macchina da 24,4 milioni (a settembre 2014), con un ritmo di crescita un po’ lento (+3,7%) rispetto all’obiettivo del 9%, decisamente inferiore rispetto ai ritmi di crescita del mercato di riferimento, ovvero del business gelateria.

Di qui l’esigenza di una profonda revisione. L’Ebita adjusted (il reddito operativo lordo al netto di interessi, imposte, leasing, ammortamenti e svalutazioni), in calo da anni, si era dimezzato.

Anche i debiti erano in calo ma per proseguire l’unica soluzione restava quella di nuovi investimenti.

Ecco molto probabilmente la risposta a questa cessione, che in ogni caso può costituire comunque per Unilever un asset importante per il proprio portafoglio soprattutto in vista di una diversificazione nel mercato del franchising gelaterie.

franchising-gelaterie

Per maggiori informazioni contattaci